Vision

Mi chiamo Natascia Riggi e sono nata nel 1978 in un piccolo paesino, da sempre votato all’agricoltura, nel comune di San Dorligo della Valle-Dolina sito nella provincia di Trieste che a sua volta fa parte della regione del Friuli Venezia Giulia (estremo nord-est del paese).
Ho avuto la fortuna di nascere in una famiglia “mista”, mia madre appartenente alla comunità slovena, mio padre proveniente dal lontano Lazio. Questo, sin da piccola, ha permesso di farmi crescere con una maggiore apertura mentale. Nella mia infanzia le due culture, le due visioni e l’educazione impartita mi hanno permesso di vedere il mondo come attraverso a un caleidoscopio, con mille sfaccettature, e questo ha fatto nascere in me una grande curiosità per la natura e tutto il mondo circostante.
Dopo aver finito gli studi classici mi sono iscritta alla Facoltà di Agraria e da lì è iniziata un’avventura, anzi l’avventura che continua ancor oggi e che spero continui in tutti gli anni a venire.
Le opportunità offerta dal poter viaggiare, la fortuna di poter conoscere e comprendere nuovi luoghi, l’incontro con persone nuove, con le loro tradizioni e abitudini in simbiosi con le tecniche di coltivazione maturate, ha fatto crescer in me lo spirito di osservazione. Con esso la volontà di raggiungere una professionalità sempre più ampia unita alla passione che quotidianamente riverso nel il mio lavoro.
In uno dei miei viaggi d’istruzione ho avuto l’onore di incontrare il prof. Giorgio Petacchi, docente presso la scuola Sant’Anna di Pisa, che mi ha saputa illuminare dandomi la possibilità di cambiare in modo più che sostanziale l’approccio entomologico.
Negli ultimi 10 anni, oltre a svolgere l’attività di consulente fitopatologico, ho iniziato anche il percorso didattico in qualità di docente (devo dire che l’esperienza mi riempie di gioia energia e donandomi grandi soddisfazioni). Riuscire a trasmettere la mia grande passione per la terra per tutto quello che la circonda è una grandissima fortuna.
Svolgo con grande entusiasmo il mio lavoro tanto che sono riuscita a coinvolgere e appassionare tutta la famiglia e tutte le persone che mi circondano. Trasmettere passione e valori.
Nel 2011 sono arrivati anche i miei bambini, che non mi hanno allontanata dal mio elemento naturale “la terra”, bensì ne hanno rafforzato in me la consapevolezza sull’eterna rinascita dei cicli naturali che la natura, nella sua infinita saggezza, ci offre ogni giorno.
Negli anni della professione mi sono appassionata è specializzata in diversi ambiti, ma sempre con grande avidità per la conoscenza, per i saperi e per l’esperienza sul campo. Questa caratteristica mi ha fatto raggiungere grandi successi e gli obiettivi più ambiziosi; si potrebbe quasi dire che cerco di vivere nella vita facendo solo ciò che veramente mi rende felice e che mi piace.

Natascia

 

Natascia Riggi (2019)